Energie rinnovabili: nasce in FVG la prima scuola per studenti, imprenditori ed operatori del settore

Stampa
Nasce in Friuli Venezia Giulia la prima “Scuola di introduzione alla energie rinnovabili”, iniziativa di formazione sulle principali fonti energetiche alternative, sul loro funzionamento, i loro vantaggi e il loro utilizzo. La Scuola si terrà dal 14 al 18 settembre a Udine. A organizzarla è l’Ateneo friulano in collaborazione con quello di Trieste, la Scuola internazionale superiore di studi avanzati (Sissa) e il Centro internazionale di fisica teorica (Ictp) del capoluogo giuliano.
L’iniziativa formativa, aperta a un massimo di 35 partecipanti, è rivolta agli studenti dei corsi di laurea triennale o magistrale di area scientifica e a imprenditori e operatori del settore. Maggiori informazioni sulle iscrizioni, aperte fino al 21 agosto, e sul programma della Scuola sono disponibili sul sito della Scuola all’indirizzo http://scuola-rinnovabili.uniud.it/. Saranno disponibili un massimo di 10 contributi di 150 euro a parziale copertura dei corsi di iscrizione.

Attraverso la combinazione di lezioni teoriche e di esercitazioni pratiche la Scuola fornirà una panoramica completa delle principali fonti di energia rinnovabili (solare, idroelettrica, geotermica, biomasse, biocarburanti) e delle relative tecnologie commercialmente valide. Sarà inoltre presentata una aggiornata una rassegna dei mercati, locali e internazionali, delle energie rinnovabili con un’attenzione particolare alle ultime tendenze. I partecipanti potranno anche conoscere i principali attori industriali operanti nel settore e contribuire così a sviluppare una cultura d’impresa volta allo sviluppo sostenibile della società. Gli studenti avranno anche l’opportunità di acquisire gli elementi per scegliere un appropriato curriculum formativo volto ad acquisire le competenze e la professionalità richieste per lavorare nell’ambito delle energie rinnovabili.